Chi sono

Mi presento: nel caso non aveste ancora capito come mi chiamo, sono Michele Paolella. Sono nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, il 24 aprile 1994. Ho ventuno anni sono iscritto al terzo anno del corso di Giurisprudenza alla Parthenope di Napoli. Ho conseguito la maturità classica. Attualmente risiedo ad Acerra(NA) .

Le motivazioni alla base di tutte le mie inclinazioni trovano le sue delucidazioni nell’odore della terra che ho calpestato, della’aria che ho respirato e della bellezza che ho vissuto.

Tutti noi abbiamo un vissuto, un qualcosa che ci caratterizza. Per meglio dire ne abbiamo tanti, così tanti da poterci ritenere unici e incomparabili. Il nostro vissuto è ciò che ci rende tanto singolari e speciali. Il nostro vissuto è ciò che ci rende esperti, appassionati, orgogliosi di noi e di quello che siamo.

La prima volta che mi avvicinai a internet, ai social network, compresi l’importanza che poteva avere un simile mezzo, il raccontare e mischiare le storie e le idee di una miriade di persone e diffonderle perché esse potessero essere fruibili a tutti, era qualcosa di emozionante per un ragazzino della provincia a nord di Napoli. Il poter confrontarsi con persone di ogni età, nazionalità, estrazione culturale e religiosa, di politica, musica, moda, economia, sport, hobby e così discorrendo, ha fatto in modo che le informazioni che mi giungessero passassero per un filtro umano fatto di esperienze e conoscenza in prima persona.

Così decisi nel 2013 di convogliare tali pensieri e informazioni in un blog, WepSnack, in modo che quei giudizi potessero fluire e mescolarsi nella massa. Il flusso d’informazioni, dialoghi e pensieri mi portò a ipotizzare che l’uomo è il vero fautore della sua conoscenza e come tale deve renderla fruibile ad altri.

Nella mia vita ho fatto i lavori più svariati, dal cameriere al contadino, dal barista al macellaio, dal pizzaiolo al venditore; tutte attività precarie svolte per “campare”.

Questo blog nasce quasi per scommessa: sono sicuro che, prendendo quest’impegno con voi, sarò più costante nella scrittura. Forse ogni tanto scriverò boiate, penso che succeda a tutti, quindi, se dovesse accadere, fatemelo notare tra i commenti.

Translate »